venerdì 30 marzo 2012

☼ ♥ ✿.。. ๒ย๏ภ Ŧเภє รєttเ๓คภค ✿.。.♥ ☼

RIDI CHE TI PASSA

Il signor Cohen sorprende il proprio contabile Levy alla finestra.
- Levy, preferirei che lei guardasse  i passanti con le natiche 
e sorvegliasse i libri con gli occhi.
- Lo faccio spesso signor Cohen. 
- Ah, e che dicono i passanti?
- Dicono: buongiorno, signor Cohen!



 
 
 
 
 

10 commenti:

  1. Buona domenica amica cara. Le tue preghiere mi sostengono. Grazie di tutto. In attesa di sentirti telefonicamente, ti mando un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Ci ho messo 4 minuti percapirla. E non sono ancora sicuro di averla capita. :-)

    RispondiElimina
  3. ahahahhahahahaha quando si dice avere una faccia da.....

    :-)) bellissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! ora guardo il video!

    RispondiElimina
  4. ma avranno visto bene i...passanti?? Simpaticissimissima !!! :)
    ciao!
    buona domenica

    RispondiElimina
  5. Cohen è un nome ebreo.
    Prima o poi doveva arrivare la domanda.
    Perché parli sempre degli ebrei?
    Ciao Saray

    RispondiElimina
  6. ihihihih, bella molto!
    Ciao cara Saray,buona Settimana Santa!

    RispondiElimina
  7. Mia cara
    Grazie per l'umorismo che ci concedi.
    Anch'io ti faccio gli auguri di Pasqua a te e famiglia un pò in anticipo. Come te, gli ultimi giorni sono sempre più frenetici e mi dispiacerebbe dimenticare qualche amica.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Pereira si alzò e lo salutò. Lo guardò allontanarsi e sentì una grande nostalgia, come se quel commiato fosse irrimediabile . Pensò alla settimana passata alla clinica di Parede , alle sue conversazioni con il dottor Cardoso , alla sua solitudine . E quando il dottor Cardoso uscì dalla porta e scomparve nella strada lui si sentì solo , veramente solo , e pensò che quando si è veramente soli è il momento di misurarsi con il proprio io egemone che vuole imporsi sulle coorti di anime . Ma anche se pensò così non si sentì rassicurato , sentì invece una grande nostalgia , di cosa non saprebbe dirlo , ma era una grande nostalgia di una vita passata e di una vita futura , sostiene Pereira "
    Sostiene Pereira è un gran libro .
    Uno dei meglio a parer mio della nostra letteratura .
    Mi colpì parecchio al tempo .
    Tabucchi lo ho apprezzato parecchio, anche per le cose che diceva , a chi le diceva e come le diceva .
    Mi son trovato spesso in sintonia pure con questo .
    E Sostiene Pereira è un gran libro .
    In una nota in fondo al libro, Tabucchi spiega che in portoghese Pereira significa albero del pero, e come tutti i nomi degli alberi da frutto, è un cognome di origine ebraica, così come in Italia i cognomi di origine ebraica sono nomi di città. "Con questo volli subito rendere omaggio a un popolo che ha lasciato una grande traccia nella civiltà portoghese e che ha subito le grandi ingiustizie della Storia".

    RispondiElimina
  9. CON AFFETTO RICAMBIO GLI AUGURI.
    GRAZIE DEI TUOI PASSAGGI RAKEL

    RispondiElimina
  10. ahah anche io ci ho messo mezz'ora per capirla, alla fine ce l'ho fatta! :-)
    ti mando un abbraccio, ripasserò x gli auguri di pasqua :*

    RispondiElimina

░░♥Cari amici vi ringrazio per i commenti ♥░░
♥ __ Senza di voi il mio Blog non esisterebbe__♥
»✿__♥__✿«•*•»✿___♥___✿«•*•»✿__♥__✿«