mercoledì 5 settembre 2012

Persone speciali



Le vacanze mi hanno regalato tanto caldo e anche il sospirato relax. Ma oltre a questo ho rivisto con piacere persone che conosco e rivedo ogni anno sopratutto in estate, anche se abitiamo nella stessa città. Durante le mie vacanze a Bibione una di queste persone ha fatto a me e a mio marito un regalo prezioso. Un libro di poesie scritte da un ragazzo morto prematuramente e improvvisamente. Immaginate il dolore della famiglia, della giovane moglie che conoscevo da ragazzina. Eppure questo ragazzo ha lasciato una testimonianza di vita incredibile, un ricordo così vivo in tutti da lasciare stupefatti. Sopratutto a chi pensa che i giovani di oggi siano superficiali e senza ideali. 
Riporto qui una delle tante e bellissime poesie da lui scritte quasi tutte prima dei vent'anni.
Sono raccolte in questo libro: "L'Alba dell'infinito" di Marco Martinolli. (Luglio editore)
Per chi vuole conoscere Marco e leggerne alcune, questo è il sito che i suoi genitori e amici gli hanno dedicato: 
 http://www.marcomartinolli.org/ 
Ho postato una delle sue poesie, devo dire che ho fatto fatica a sceglierla, sono tutte belle e si leggono d'un fiato, lasciano il cuore gonfio d'amore e di speranza. Più di tutto stupisce che siano state scritte da un ragazzo.



SORRIDO PENSANDO ALL'AMORE


Sorrido all'illusione
della gente,
alle false promesse,
all'inutile sicumera
di alcuni uomini.
Sorrido
al loro programmare
a lunga distanza,
quasi fossero immortali,
destinati
ad attraversare la storia
indenni.
Non sorrido al pensiero
che giunti al tramonto dei loro giorni
sarà loro sfuggito
la cosa più importante
l'AMORE


19 commenti:

  1. Ciao.
    Ora starai in formissima.

    RispondiElimina
  2. Ciao vediamo se ci becchiamo l'anno prossimo a Bibione! :-)

    Poi dopo il mare sono sceso in Abruzzo per rivedere i parenti.

    RispondiElimina
  3. Cia cara bentornata proprio in tempo a prendere bora e pioggia ma almeno non è caldo ....belle le poesie e vado subito a vedere il sito. Un curiosità come hai fatto quella foto con i capelli mossi????? sono curiosa :-))
    Un abbraccio buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ciao Saray, ti ritrovo dopo la pausa con un post molto commovente nella riflessione e nel ricordo di questo ragazzo, che accompagna versi profondi ed essenziali.
    Per alleggerire...che look il blog, con quelle simpatiche pecore batuffole!:-))
    Marilena

    RispondiElimina
  5. Ciao! Bentornata dalla vacanza!
    Questo ragazzo ha lasciato un dono veramente unico e speciale! Bellissima la poesia! Buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Sera! Siamo tornate festeggia con noi! Scusami se questo commento lo invio uguale ad altri lettori ma tra pò stacco dal lavoro e spero di stare a casa presto visto che piove :(
    Ci sentiamo con calma! Buona serata!

    RispondiElimina
  7. Bentornata cara Saray. Nel leggere il post mi sono commossa;Che dire dei versi sono stupendi e mettono a nudo il suo sensibile animo.
    Andrò a leggere le altre nel suo blog-
    .
    Ti abbraccio Rakel

    RispondiElimina
  8. Ciao Saray
    Il tuo post colpisce e commuove. La poesia è bellissima e stento a credere sia scritta da un ragazzo. E' proprio vero. Si può vivere una intera esistenza senza lasciare traccia...ed invece, seppure breve, lasciare di sè un'impronta importante, una ricchezza interiore da divulgare.
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. ciao Saray passo velocemente perchè il fastidio agli occhi è ancora forte, ma ci tenevo a ringraziarti dei commenti e della bella email, per questo post e poesia devo dirti che mi ha toccato il cuore, sembra scritta da un ragazzo che sa di dover morire tant'è profonda....pero' leggo che mori improvvisamente per cui pare premonitrice...incredibile!
    scusa se faro' errori ma non rileggo...
    il nuovo header del template è molto diverso dai tuoi soliti, ti accingi forse a diventare una blogger fashion?! :-)ciao !

    RispondiElimina
  10. Ciao Saray. bentornata! Quando cambi look mi disoriento e faccio fatica a riconoscerti.Io non riesco a cambiare niente e spesso faccio pasticci, come oggi che ho messo lo stesso post su due blog diversi. L'intento era metterlo solo su quello dedicato ai miei nipotini lepronte.blogspot.it
    Il mio " asuaimmagine.bolgspot.it " ha la presunzione di essere più spirituale. Comunque fa lo stesso. Le notizie sulle nostre brevi vacanze sono sul POST precedente "Un amore che educa". Ci siamo mossi per vedere se, cambiando posizione, si trovano gli "scintillanti" Come te anche noi ne abbiamo trovati. Il tesoro è sempre lì dove meno te lo aspetti.Ciao cara. A presto.

    RispondiElimina
  11. è davvero bellissima!immagino le altre. ma questa sull'amore mi piace molto, ottima scelta.
    scrivere poesie è un dono... questo ragazzo ha lascio un ricordo meraviglioso di sè e del suo esser stato...

    RispondiElimina
  12. Alcuni vivono cent'anni senza il sapore di niente, altri, come questo ragazzo, lasciano un profumo molto intenso che solo l'Amore sa dare.
    Bentornata dalla vacanze Signora Sara! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ho letto, ho letto la poesia ed è stupenda.
    Solo un cuore sensibile e dilatato dall'amore di Dio può scrivere queste parole.
    Grazie Saray di aver dato la possibilità di godere di queste "perle", sono andata al sito e ho letto e gustato,ritornerò a rileggere!

    Sono contenta che tu sia ritornata al timone della tua barca!
    Un abbraccio♥
    dani

    RispondiElimina
  14. cara amica passa sul blog alter ego che c'è un premio che ti aspetta! :-) buon week end!

    RispondiElimina
  15. Che bei versi! Effettivamente...alla faccia di chi dice che i giovani sono vuoti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Ciao! Come stai? Mamma mia io ho una confusione tremenda in testa -.- ti auguro una buona serata!

    RispondiElimina
  17. Ciao cara Saray, passa da me, c'è un pensiero per te!
    ti abbraccio♥

    RispondiElimina

░░♥Cari amici vi ringrazio per i commenti ♥░░
♥ __ Senza di voi il mio Blog non esisterebbe__♥
»✿__♥__✿«•*•»✿___♥___✿«•*•»✿__♥__✿«