martedì 29 aprile 2014

♥ Il mio paese ♥

 Io amo il paese dove sono nata, non è niente di speciale, non ci sono monumenti antichi o posti particolarmente belli. E' unico per me che ci sono cresciuta. Quel luogo ha per me un significato prezioso, perchè lì ho lasciato un pezzetto della mia vita.


Il giardino dove giocavo da piccola e si affacciava la mia casa

Un paese ci vuole. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, 
nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei fosse 
che per il gusto di andarsene via, resta ad aspettarti.

- Cesare Pavese -



21 commenti:

  1. Sono del parere che la propria casa, come il luogo in cui si è cresciuti, sarà sempre un po' speciale, proprio perchè tra quelle strade e quei percorsi riecheggiano i ricordi :)

    RispondiElimina
  2. Mia cara il luogo in cui siamo cresciute parla di noi, e parla ogni sasso, ogni strada, ogni via, perché noi le abbiam attraversate con la tenerezza della nostra adolescenza e poi con la consapevolezza della nostra maturità, ogni parte in un luogo e' un ricordo dolce per il nostro cuore!
    Un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Hai ragione Saray, il cuore conserva i ricordi della nostra infanzia e li rende sempre più dolci più il tempo passa.
    Buona notte!

    RispondiElimina
  4. Grazie per averci portato lì, cara Saray!

    Moz-

    RispondiElimina
  5. ...è vero, avere un paese ci vuole, e a parer mio ognuno dovrebbe avere anche un giardino...ma non tutti hanno entrambe le fortune...io mi consolo dicendo che la mia casa è dove ci sono le persone che amo!
    Buona giornata...a presto...

    RispondiElimina
  6. La mia casa a Milano è il luogo del cuore. Non c'è niente di speciale! Case alte, un giardino in cui si poteva giocare dalle quattro del pom. sino alle sette. Ma ero felice e avevo tante amiche che ricordo con nostalgia. Qualcuna ha lasciato il cammino altre sposandosi, come me, hanno cambiato paese. Ma il cuore ritorna là e sorride.

    Grazie Saray. Buona giornata. Per quel biglietto non avrò sbagliato indirizzo? Bacioni.

    RispondiElimina
  7. Anch'io abito in un piccolo paese, ci sono affezionata perchè lì ho vissuto tutta la mia vita, però non c'è niente di bello, conosco anche pochissima gente, conosco più gente nel luogo dove lavoro (che è a qualche km di distanza) ma, anche lì non c'è niente di bello. Solo campagne. Ciao

    RispondiElimina
  8. Ciao! Condiviso il tuo pensiero! Anchio abito in un paese vicino a Roma! Un abbraccio a presto buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Amo la mia città. Non potrei cambiare posto per nessuna ragione... Un affettuoso abbraccio cara Saray.

    RispondiElimina
  10. Vivo anch'io in un paese; qualche volta mi va un po' stretto, ma poi, se me ne allontano, mi accorgo che è l'unica vera casa che ho. Ciao.

    RispondiElimina
  11. Bellissimo nutrire questi sentimenti per il proprio posto di origine :-) le radici sono importantissime, io lo penso davvero.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  12. Fino a 10 anni fa ho sempre abitato in città e quindi ci sono legata . Non però ad un luogo in particolare perché ho cambiato diverse abitazioni....insomma ...sono un po zingara! !! ;-)

    RispondiElimina
  13. Non invidio certo chi si accorge dell'avvicendamento delle stagioni guardando i vestiti nelle vetrine....io mi ritengo fortunata perchè una mattina mi sveglio, vedo le primule davanti a casa mia e so che è primavera...godo un pò meno quando trovo la neve e il ghiaccio, ma si sa...non si può avere tutto....:))
    Ti abbraccio forte
    Gabriella

    RispondiElimina
  14. Ciao Sara! :) Intanto, il giardino mi piace molto, secondo poi, il tuo paese E' speciale, semplicemente perchè è tuo, e sempre ti apparterrà. E non è mica da poco! :)

    Buonissimo pomeriggio a te :)

    RispondiElimina
  15. Per questo io ritorno spesso al mio paese...Alle mie origini ♥♥♥

    RispondiElimina
  16. Lo sai , io una volta l'anno , vado a guardare la casa dove ho trascorso la mia infanzia , il giardino in cui giocavo , la strada che percorrevo per tornare da scuola e la finestra alla quale si affacciava il mio papà per salutarmi quando , ormai sposata , andavo a far visita ai miei genitori e a sera tornavo a casa mia.Il mio papà non c'è più e la mia mamma ha traslocato in un altro appartamento ma in quella casa è rimasto un pezzo del mio cuore. Un grande abbraccio cara Saray.

    RispondiElimina
  17. Il nostro paese natio è sempre importante: ha dentro noi stessi e le nostre radici.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^__^

    RispondiElimina
  18. il posto dove vivi è molto bello, mi riferisco anche alle foto che hai postato in passato. questo giardino poi è incantevole :-)
    quando ero piccola nonno mi portava sempre in giro per i parchi,sotto casa sua c'era (e c'è) una pizza con bellissime palme e alberi di pesco :)

    RispondiElimina
  19. ognuno di noi è affezionato a qualcosa, un luogo , un oggetto ... i luoghi d'infanzia restano parte della nostra vita e rivivono nei nostri ricordi ed è bellissimo
    un abbraccio cara

    RispondiElimina
  20. Ciao cara! Come stai? Ti auguro un buon fine settimana! Baci

    RispondiElimina

░░♥Cari amici vi ringrazio per i commenti ♥░░
♥ __ Senza di voi il mio Blog non esisterebbe__♥
»✿__♥__✿«•*•»✿___♥___✿«•*•»✿__♥__✿«