giovedì 12 marzo 2015

Pignoramento animali domestici

Cari amici, non so se avete fatto caso a questa notizia. Sono di quelle che colpiscono e lasciano esterrefatti. Uno si chiede in che razza di paese viviamo. Tralascio il triste elenco di tutto quello che non va e mi soffermo su questa notizia che sembra provenire da un'altro mondo. Del resto quando non si rispettano gli anziani e i bambini, l'uomo e i suoi diritti, come quello al lavoro e di vivere senza paure, la deriva è dietro l'angolo. Ed ecco allora che gli animali diventano pure loro cose, oggetti da pignorare. Si può ancora firmare contro questa legge. Io sono rimasta senza parole e con tanta tristezza dentro e voglia di scappare via da questo paese.

#giulezampe, 100 mila firme per gli animali domestici: "Non sono tostapane"


Secondo la legge italiana i  cani e gatti sono considerati oggetti, alla stregua di un televisore, e pertanto pignorabili, rischiando di finire all'asta. Una minaccia che riguarda oltre 25 milioni di persone. E la petizione lanciata su Change.org  sta avendo successo: "Il nostro obiettivo è quello di cambiare l'articolo 514 del codice di procedura civile"

Articolo preso da  www.repubblica.it

8 commenti:

  1. Madonna, allucinante!! Oo

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Che mondo è diventato....gli uomini giocano troppo a fare Dio in terra e non si rendono conto che sono solo degli animali tra altri animali, anzi bestie fra animali. Ho firmato subito, ciao Annalisa

    RispondiElimina
  3. ciao
    veramente assurdo. Avevo letto questa notizia e ho visto anche un servizio al tg 5. firmato.

    RispondiElimina
  4. È vergognoso che l'animale domestico sia calcolato come un oggetto o un soprammobile!!!
    Ciao e buona giornata cara Saray.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ho postato il 5 febbraio qst petizione sul blog okanimali sono state superate le 100mila firme ora vogliono raggiungere le 150mila quindi chi ancora non l ha fatto diffonda e firmi!!! grazie Saray per averne postato pure tu!

    RispondiElimina
  6. Non c'è più rispetto e affetto per nessuno. Che tristezza !! Ciao

    RispondiElimina
  7. Di questo passo arriveremo a pignorare anche i famigliari. Del resto, questo è un mondo dove lo schiavismo esiste, si è solo camuffato.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^__^

    RispondiElimina
  8. Che assurdità! Io credo che l'unico "pignoramento" giusto è quando l'animale viene maltrattato o trascurato dal padrone, allora è assolutamente un bene sottrarglielo, ma in tutti gli altri casi... considerarlo un "oggetto" è davvero avvilente, oltre poi che un ulteriore danno a chi già perde tutto e si vede sottratto anche il proprio cane :(

    RispondiElimina

░░♥Cari amici vi ringrazio per i commenti ♥░░
♥ __ Senza di voi il mio Blog non esisterebbe__♥
»✿__♥__✿«•*•»✿___♥___✿«•*•»✿__♥__✿«